fbpx

Woodhouse Hotel

viaggiatori green

7 semplici passi per diventare viaggiatori green

Come possiamo diventare viaggiatori green e preservare le preziose risorse del nostro pianeta senza rinunciare al piacere del viaggio?

Diventare viaggiatori green è più facile di quanto si possa pensare, e non è necessario essere un esperto ambientale per fare la differenza. Ecco alcuni dei nostri consigli:

1. Vola in modo più intelligente

Prepara una piccola valigia a mano, poiché meno peso porta l’aereo, meno carburante serve. Per non parlare del risparmio sui costi, della libertà e della mobilità extra che si ottengono con un bagaglio leggero. È inoltre importante ricordare che le emissioni dei viaggi aerei rappresentano il 5% del riscaldamento globale. Questo numero è destinato ad aumentare in modo significativo, dato che il volume dei viaggi aerei sta aumentando molto più velocemente dell’efficienza del carburante dei voli. Cinque voli lunghi all’anno possono facilmente rappresentare i 3/4 delle emissioni che crei.

Quando saltare su un treno non è un’opzione, vola senza scalo (le soste significano almeno un decollo e un atterraggio in più), prendi la classe economica (che generalmente significa più persone per aereo e di conseguenza meno emissioni per persona), considera la possibilità di unire i viaggi (il che non solo fa risparmiare carburante, ma anche tempo e denaro) e prenota voli con compagnie aeree che sono state riconosciute per le loro pratiche commerciali sostenibili. In un recente rapporto di Greenopia, Air France si è classificata prima in Europa.

2. Usa trasporti alternativi all’aereo

Prendi l’autostrada invece di volare? Considera di fare la revisione dell’auto prima di partire: cose semplici come cambiare l’olio, gonfiare le gomme a livelli di pressione adeguati, cambiare il filtro dell’aria e fare il pieno di carburante premium octane subito dopo un cambio d’olio aiuteranno la tua auto a funzionare meglio e a consumare meno benzina. Inoltre, anche se i veicoli variano, il chilometraggio di solito diminuisce rapidamente a velocità superiori a 50 km/h. Quindi rimanere entro i limiti di velocità non è solo la cosa più sicura da fare, ma è anche un bene per il pianeta!

Prendere il trasporto pubblico non solo è meglio per l’ambiente, ma in molte città è molto più veloce che attraversare un ingorgo. Altre opzioni per muoversi in città includono la condivisione di un taxi o di un’auto a noleggio con i tuoi colleghi, prendere taxi ibridi o “ecocab”, o anche camminare o noleggiare una bicicletta. Non solo avrai il tuo allenamento per la giornata, ma avrai una boccata d’aria fresca e la tua dose quotidiana di vitamina D.

3. Soggiorna in alloggi per viaggiatori green

Fortunatamente, sempre più hotel stanno prendendo provvedimenti per ridurre il loro impatto sull’ambiente, così come stai facendo tu soggiornando nelle loro camere. Per esempio, noi di Woodhouse hotel stiamo facendo del nostro meglio per contribuire alla causa. Tra le misure adottate per ridurre l’impatto dell’attività sul pianeta abbiamo selezionato Repower come fornitore per l’energia rinnovabile e scelto di realizzare gran parte degli arredi e delle decorazioni con legni di recupero. Per saperne di più visita il sito. Soggiornando da noi potrai sentirti parte dei viaggiatori green!

4. Tratta la tua camera d’albergo come la tua casa

Quando sei a casa, fai docce di un’ora e lasci le luci e la TV accese quando non le usi? Usi eccessivamente il riscaldamento e l’aria condizionata? E per quanto riguarda gli asciugamani e le lenzuola, usi quelli nuovi ogni giorno? Probabilmente no, quindi perché dovresti fare queste cose mentre sei in viaggio? Sì, viaggiare spesso ci permette di vivere un po’ più lussuosamente di quando siamo a casa, ma non dovrebbe essere un invito aperto a dimenticare le migliori pratiche di vita green. E se non stai soggiornando in un hotel ecologico come il nostro, potresti dover fare uno sforzo in più per rimanere nella cornice verde dell’alloggio.

5. Mangia, bevi e compra localmente

Se i beni che consumi non sono stati trasportati in aereo o in camion, stai risparmiando emissioni significative. Quando arriva il momento di mangiare, fai ogni sforzo possibile per cercare e sostenere le imprese locali che coltivano, vendono e servono ingredienti di provenienza locale. Noi di Woodhouse ti possiamo aiutare nella scelta e durante il tuo soggiorno ti sapremo consigliare i migliori ristoranti a km 0. Puoi anche prepararti e portare i tuoi spuntini se pensi che mangiare locale possa essere una sfida o un impegno che ti porta via troppo tempo.

6. Usa le bottiglie dei veri viaggiatori green

Le bottiglie riutilizzabili (in acciaio inossidabile o in plastica senza BPA) oltre ad essere sostenibili sono anche piuttosto eleganti di questi tempi e sono disponibili in tutte le forme e dimensioni. Puoi fare il pieno dopo aver superato i controlli di sicurezza, dato che molti aeroporti hanno fontane d’acqua e stazioni di rifornimento per bottiglie d’acqua. Quando sei in giro, tienila a portata di mano per idratarti durante le riunioni di lavoro o mentre ti aggiri per la città durante il tuo tempo libero.

7. Acquista compensazioni di carbonio

Le compensazioni di carbonio finanziano una riduzione delle emissioni di anidride carbonica all’incirca uguale alla vostra produzione, controbilanciando gli effetti del viaggio aereo. Il sito di Lufthansa è corredato di una pagina in cui è possibile scegliere tra due modalità diverse di compensazione del tuo volo in base al budget stabilito ed alla velocità con cui vuoi ridurre il tuo impatto sull’ambiente, da un lato si ha la possibilità di acquistare del cherosene sintetico (per saperne di più sui carburanti rinnovabili per velivoli clicca qui), dall’altro di contribuire a dei progetti internazionali per la protezione del clima. Ti segnalo, inoltre, Flygreen un motore di ricerca che permette di comparare e prenotare il volo e compensare gratuitamente le emissioni di CO2 prodotte. Ti ricordo però che limitare al massimo dal principio le tue emissioni è la cosa migliore da fare, in quanto non c’è un metodo esatto per calcolare le emissioni.

Sei pronto per entrare a fare parte dei viaggiatori green?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *