Woodhouse Hotel nasce da un’intuizione di Rebecca e Sijie, dalla professionalità di Giuseppe Brollo e dall’incontro con i fratelli Boffi della boffi spa, ma poi viene guidato nel suo percorso da mani amiche proprio come un bambino attorniato da parenti, educatori, amici e conoscenti.

Cosi come il bimbo nasce, impara a camminare e cresce giorno per giorno cosi accade a Woodhouse che dal giorno in cui è stato pensato si è trasformato di continuo fino ad arrivare a quel che è.. che sarà domani! L’ho detto non si ferma mai.

Ecco qui alcune delle mani amiche che hanno accompagnato WOODHOUSE:

ANNA MILADA amica da anni ed anni ed ex coinquilina di Rebeccanel nobile appartamento di piazza Aspromonte a Milano. Una giovane creativa che si divide da America, Italia e la Repubblica Ceca. Ha dato vita al sito di WH su cui poi ha smanettato Rebecca pasticciando molto il bel lavoro fatto da Anna.

CLAUDIO BRUSATI lo scrivo un altro giorno.

DAVIDE amico di Rebecca per puro caso. Si sono incontrati mentre andavano in bici a “Mi illumino di meno” evento al Parco Nord del 2016 e da lì Davide ha iniziato a presentarsi a WH per fare graffiti, riordinare gli attrezzi e fare lavori con il legno. Abbiamo condiviso tanto anche alla riciclofficina di Ciny.

GABRIELE “POOF” amica di Rebecca e Davide. E’ arrivato a WH prima come writer occupando per giorni l’ascensore per compiere il suo primo capolavoro. Poi ha fatto le pulizie a WH per quasi 2 anni e con Rebecca ha preparato centinaia di colazioni cantando i must del momento da Piange il telefono di Domenico Modugno a Paracetamolo di Calcutta.

GIUSEPPE BROLLO papà di Rebecca nonché architetto ostinato vive nel cuore del Parco delle Groane dove ha vissuto suo nonno creatore del Villaggio Brollo e dello Chalet del Laghetto. Per questo la sua carriera lavorativa non guarda solo al design di interni, alla casa, al palazzo, alla fabbrica ma al territorio nel suo complesso. Se disegna una linea diagonale sul foglio e vi chiede di dirgli “cosa è?” rispondete prontamente “è la terza dimensione: la profondità”

LILLI GERI mamma di Rebecca nonché ex arti director di un’importante agenzia di Milano è stata fonte inesauribile di ispirazione per Rebecca. L’energia contagiosa, la creatività e lo spirito trasformista di WH vengono sicuramente da lei che per noi ha anche preparato I corsi di SUSHI svariate volte condividendo tutto il suo know how su maki, zuppa di miso e sakè con commensali provetti cuochi.

MARGHERITA DEL PIANO prima di tutto sarda a Milano (scherzo!) poi amica di famiglia e fotografa per importanti magazine ha donato a WH due scatti del suo progetto Take Away Landscapes.

MARTINA FERRO compagna di classe di Rebecca al Poli di Milano. Ha scattato delle foto romantiche alla fabbrica della Boffi. Fateci caso quando salite le scale all’ingresso.. Non sono bellissime le bobine per avvolgere i cavi viste con i suoi occhi?

Woodhouse è una scommessa per tutti. Il momento non era dei migliori, la posizione non era delle più cool dove aprire un hotel, lo stabile era messo un po male.. eppure è partito e compierà 4 anni a dicembre di questo anno.

Vuoi scommetterci anche tu che lo vedremo compiere un altro anno?

Privacy Policy

Woodhouse Hotel soc.coop.a.r.l.
Partita Iva: 09094000966

follow us